Attenzione, infermieri con titolo

Puntualità e disponibilità al primo posto. Qualsiasi professione ha il suo incipit dal titolo di studio, ma attenzione non basta una laurea per essere un professionista. Il professionista è colei o colui che fà e non che s°. Ci si può laureare, poi decidere di non svolgere l'attività perchè illuminati, si opta per fare l'eremita sulla montagna, dopo 10 anni ci si stanca e si vorrebbe sfruttare il titolo acquisito? Povero quell'ammalato che si vedrà infilzare un cannula da chi sino al giorno prima cacciava per sfamarsi con il coltellaccio di Rambo. Non è il titolo accademico che fa il professionista, ma ciò che l'individuo fa, determina o quantifica il professionista. Un infermiere non deve solo fare, ma dare, dare attenzione, dare ascolto, dare compassione, dare speranza, solo così possiamo da poveri pazienti trovare un vero, sano punto di riferimento, senza fermarsi al solo camice. Cosa deve fare un professionista che si reputa tale? Avere una visione generale ampia e non focalizzarsi solo sulle professione, un professionista deve almeno conoscere altri frammenti di cultura e non solo una, un professionista deve essere puntuale e di parola e non generalista o approssimativo, poi c'è anche il professionista intelligente


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti